lunedì 24 marzo 2008

Discussione in corso...











Voglio pubblicare qui sulla Republic una discussione che si tiene in contemporanea sul forum del comune di Castelvetrano sperando di aggiungere altri pensieri a quelli già espressi di seguito:

Titolo della discussione postata da Straccio:

"Vorrei multare il sindaco, la giunta e..l'ufficio tecnico urbanistico."

E' uno schifo guardare le nostre strade..ma chi sono i
responsabili dei rifacimenti delle strade...non sono gli operai
..gente incompetente che deve essere solo guidata..per non dire
altro..il solito riempitino delle buche ..con delle pece ..una pestata..e così via e dopo qualche giorno tutto daccapo...vergognatevi amministratori ..scriverò alla comunità europea ..per far emergere la vostra disattenzione..cari cittadini
non dovete pagare l'ici a meno che questi soldi non li utilizzano
a fare le cose bene.

cari amministratori ..caro sindaco (con la s minuscola)ma perchè non guardi la tua città e vedi il degrado che c'è....consegni il mantenimento delle strade a gente incompetente e demotivata..e noi paghiamo l'ici.. per poi utilizzare ed avere le strade con questo disfacimento..diamo in mano le chiavi agli scandinavi vedrai che le strade dureranno per sempre...andate a guardare la lottizzazione saporito ..è un vergogna..ribellatevi

ron slinky


9 commenti:

Joe Maiolino ha detto...

Caro straccio, bentornato.
Ciao straccio e bentornato in questo posto internauta.
Come vedi anche qui la gente partecipa poco attivamente alle varie discussioni pubblicate, si accontenta di leggere e rileggere quello che ormai tutti sappiamo ed è là fuori alla luce del sole. Allora...come si fa?? Ci si incontra, si aumenta il gruppo, ci si muove assieme e non da soli caro straccio.
Non fare la voce nel deserto incontriamoci e si va avanti tutti...
Nei precedenti post ti ho dato, anzi ti abbiamo dato delle dritte quindi che aspetti?? Rimani qua su internet??
Solo le strade il problema??

Mi chiedo tra le altre cose ma quando la nostra amministrazione da noi stipendiata va al BIT per pubblicizzare il turismo nelle nostre zone, quando ritorna, fa mai un resoconto pubblico a tutti noi su quello che hanno ottenuto per il territorio?
Mi spiego, i soldi impiegati per sviluppare il turismo che risultati danno? Voi ne vedete?? Il turismo dov'è?? Ma poi il turista viene qua ma a fare cosa?? Tranne il parco archeologico non c'è nient'altro... Io con un last minute di 800 euro circa sono stato una settimana volo e hotel compreso ad Amsterdam...vuoi mettere??

Ti aspettiamo un abbraccio a straccio ed amici...

P.S. Dimenticavo, per la petizione si possono raccogliere alcune firmette...

straccio ha detto...

le cose cambiano ...a castelvetrano ...se..!!!!!
Per cambiare le "cose" a castelvetrano o altrove... l'uomo che amministra deve avere il pensiero libero...dedicandosi con amore e passione al servizio..del proprio paese..ma l'amministratore io credo anche che sia sopraffatto..dalla burocrazia..da incompetenza culturale e ...dalla gestione del proprio partito..sì....il partito che è una sorta di anticamera del potere..il 99% degli uomini che s'inscrivono ai partiti lo fanno per opportunità..e ignoranza..e non per competenza ..dipende da dove soffia il vento..io vado..A castelvetrano si esaltano più , quindi non ci può essere una libertà del fare...dove c'è convenienza (dall'edilizia all'ambiente..dal sociale..allo sport..al turismo..)si fa qualcosa ..ma sempre se vi è un proprio interesse...cambio di poltrone questo sì.. la colpa di tutto questo è del popolo..dei castelvetranesi...è stata mia ..non si riesce a fare emergere nulla ..ognuno pensa al proprio mulino ..perchè scientificamente è così (ai tempi dei feudi..ognuno aveva un proprio principe...si doveva fare l'interesse del proprio principe..a danno della civiltà tutta )...comunque io so come possono cambiare le cose..occorrerebbe..un programma che prevede una destrutturazione del pensiero di ogni singolo individuo con lo scopo solo di sviluppare ... il senso del bene.

il mio motto è...il SOITEP

strategie, organizzazione, innovazione, tecnologie..entusiasmo..partecipazione..regole..CONDITI DA

PASSIONE ..PASSIONALITA'...UMILTA'..COMPETENZA..ETICA..ma questo deve partire dal singolo individuo..

ron slinky

Joe Maiolino ha detto...

Eureka!!
Straccio finalmente ti ho capito.
Tu vuoi fare il trapianto del cervello a tutti.
Peccato per te che la scienza ancora non lo rende possibile.

Tu finisci con: "...comunque io so come possono cambiare le cose..occorrerebbe..un programma che prevede una destrutturazione del pensiero di ogni singolo individuo con lo scopo solo di sviluppare ... il senso del bene."

Ti ritieni il detentore della verità assoluta??
Poi per il senso del bene ci aveva già pensato un altro chiamato Gesù il Cristo.
Il tuo concetto utopico potrebbe essere mosso da fini puri e buoni ma resta tale...UTOPICO...io preferisco l'educazione civica alla "destrutturazione del pensiero".

Sapevo di destrutturazione aziendale ma del pensiero no...credi che gli esseri umani possano essere programmati via cavo?...mmmm.

Sono daccordo con la tua analisi politica iniziale ma poi...

Più vai avanti e più mi sembri inconcludente.
Perdonami il cinismo ma non vedo seguito alle tue lamentele telematiche.

straccio ha detto...

l'utopia non esiste

Hai ragione..quando tu mi dici questo...io sono inconcludente
e utopico.(l'utopia è una filosofia sciacca).
io non appartengo a nessuno sono proprietà di me stesso
e sono libero di esprimere le cose che secondo me potrebbero essere migliorate e mi deprimo quando guardo e osservo l'ambiente...le cose attorno a me.le persone che lavorano male..gli amministratori che pensano al proprio interesse ecc..eccc.. io gelo!!!! il pensiero libero non è utopia è una conquista è una comunicazione del proprio atto di decidere se io posso agire in un determinato modo e non essere soggetto ad essere un robot..a questo e a quello come ci insegna la politica (questa politica ) che incarcera l'amore per il bene verso gli altri...Nel linguaggio comune il termine utopia è caratterizzato dal richiamo a un mondo di cose positive e impossibili, come quando di una bella idea si dice “questa è pura utopia, non si realizzerà mai”. Il concetto filosofico può avere però una sfumatura diversa, perché il rimando al mondo dell’irrealtà, dei puri sogni della mente, è ambiguo: nell’utopia filosofica, infatti, può essere presente un elemento legato alla concreta volontà di progettare e di realizzare.

dammi 10 euro e ti diro dove andranno a finire ..
questo è il mio motto

ron slinky

Tursiope ha detto...

il prato del vicino è sempre più verde

ciao
per alcuni versi sono d'accordo per altri no.

è vero, anzi verissimo che spesso chi occupa un posto istituzionale pensa al proprio tornaconto, ad acchiappare qualche voto in più per le prossime elezioni, ma, secondo me, è proprio il sistema che è sbagliato, spesso viene premiato chi ha una forte clientela e non chi ha veramente lavorato per gli altri...... è un sistema usato dai romani già più di 2000 anni fa.... l'uomo evolve ma la politica no

ma comunque è inutile dire che è la politica castelvetranese che non funziona, basta che ci guardiamo un pò in giro e vedremo che "tutto il mondo è paese", devo dire che almeno a C.vetrano il 99% delle strade, bene o male, sono asfaltate, ci sono città vicine a noi dove fanno vedere il centro come un gioellino, ma basta andare un pò nelle periferie per vedere strade che non sono neanche asfaltate. quando ci vado mi ricorda Valona, in Albania, e guardate che non è proprio un bel paragone.

poi c.vetrano, per fortuna, è una cittadina in continua evoluzione, per cui mi sembra logico che alcune strade si possano sistemare definitivamente solo dopo la fine della urbanizzazione del quartiere.

......senza nulla togliere alla incompetenza ed all'egoismo di buona parte dei politici....

auguri di buona pasqua a tutti

Joe Maiolino ha detto...

Mal comune mezzo gaudio Il 99% delle strade Castelvetranesi sono asfaltate in Albania invece no ma che paragone fai? Io vorrei che si incominciasse a cercare paragoni in positivo da cui prendere spunti e non quelli negativi con cui poi ci possiamo cullare come fai tu caro Tursiope.
Vedi che siamo 1000 anni dopo il Medioevo ma che sviluppo vedi paragonato (visto che di paragoni dobbiamo parlare) al tempo in cui viviamo nel paese-cittadino di Castelvetrano?? In continua evoluzione?? Spiegati meglio, cosa stai vedendo che ti ispira evoluzione?? come dice straccio (per dirne una) le strade si fanno bene una volta...ah capisco certo poi si devono riaprire per passare le tubature dell'acqua, poi per i vari cavi, poi scoppia qualche tubo perchè la portata non era stata calcolata bene allora si deve riscavare, poi perchè il metano, poi perchè i materiali usati sono di scarto poi.... e poi e tu mi parli di evoluzione.

Non hanno ancora deciso (perchè ho il presentimento che presto cambierà nuovamente) la viabilità in un paese di quattro gatti con quattro strade "paragonato" ad altri...ogni tanto ti trovi a percorrere una strada che è diventata nuovamente senso unico ma ormai ci sei dentro...

In un piccolo paese della Bavaria (paragone) il COMUNE ha investito moltissimi fondi ed alla fine a reso il comune indipendente di energia. Hanno cioè acquistato un accumulatore, un inverter e tanti pannelli solari (in Bavaria!!!) e pale eoliche da poter produrre energia elettrica, poi hanno aiutato a finanziare i cittadini per l'acquisto di pannelli fotovoltaici per produrre a loro volta energia e il surplus convogliato nell'accumulatore comune e ridistribuito. E tu hai il coraggio di parlarmi di evoluzione??

Straccio non ho detto che le utopie non funzionano sono anzi il motore delle attività umane mi ricordo una frase: "siate ragionevoli chiedete l'impossibile".
Quello che dico è diamoci da fare con attivismo dal basso non aspettiamo la manna dal cielo.
Se siamo tutti pronti alle prossime elezioni comunali avremmo tanti voti da poter dare l'incarico a sindaco ad un cittadino comune di valori e spiccata personalità, creando attorno a lui/lei un gruppo di persone giovani e meno giovani capaci di voltare pagina cominciando così un vero cambiamento, il tempo c'è non sprechiamolo rimanendo chiusi su internet.

URGE DARE FINE AL PRIVILEGIO. ALLA MENTALITA' DEL PRIVILEGIO CHE CI TIENE SCHIAVI E DEBITORI!
Anche per ottenere qualcosa che ci spetta di diritto cerchiamo la raccomandazione il PRIVILEGIO, questo insegniamo ai nostri figli che per ottenere qualsiasi cosa in questa nostra terra devi chiedere, inginocchiando la dignità di persona libera ad un altra persona rimanendo così perennemente debitore ma di che evoluzione mi parlate??!!
Il messaggio sottocutaneo oggi è: non vali niente come persona ma se hai un amico al posto giusto allora lui/lei mosso da quella compassione che il potente ha sul comune mortale ti darà l'aiuto che cerchi e già che ci sei comincia a darmi una grattatina alla schiena...bravo così un pò più giù.

Io voglio essere LIBERO da tutto questo.
Dimenticavo se qualcuno non ha ancora visto il mio profilo reso pubblico fin dall'inizio sul blog della Republic mi chiamo Giuseppe Ingoglia.

Gli altri racchiusi quà dentro (e non solo) ancora non escono dal bozzolo, forse per loro c'è ancora troppo freddo sotto il sole della Sicilia.

Tursiope ha detto...

sarà...
Non sono d'accordo con quello che dici?

sì forse ho fatto un paragone troppo estremo, ma sai io mi ricordo di quando a c.vetrano c'erano tante, troppe strade non asfaltate, e quelle asfaltate erano un colabrodo.

ma tu all'opposto fai paragoni anch'essi troppo estremi..

secondo me stiamo facendo il discorso del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.... io forse sono un inguaribile ottimista e lo vedo mezzo pieno e tu mezzo vuoto.

Ascolta quando io parlo di evoluzione non mi paragono a chi è molto più avanti di noi, disgraziatamente la realtà che ci circonda è questa, mi ricordo di come stavamo 20 anni fa e vedo che effettivamente stiamo molto ma molto meglio di prima, e questo non puoi negarlo, e forse, per fortuna stiamo meglio di molte altre cittadine della sicilia e, perchè no, del sud Italia.

vedi che con quello che scrivo non voglio dire che dobbiamo aspettare che ci imbocchino, assolutamente, tutto ciò che serve per migliorare lo dobbiamo conquistare noi, e questo vuol dire essere liberi, non dobbiamo aspettare le prossime elezioni per sperare che ci sia il tizio x che è d'accordo con noi, ne ho conosciuti tanti consiglieri d'accordo con me, ma poi ........., se aspettiamo che sia la classe politica, di qualunque colore essa sia, a fare qualcosa per noi possiamo stare freschi.

vedi già parlarne è costruttivo, ma come dici tu il problema è che molti si limitano a guardare le varie discussioni e non danno le loro opinioni che potrebbero essere anche interessanti.

siamo un popolo dedito al lamento, basta cambiare un senso di marcia, chiudere una strada che già si protesta. e sì l'abitudine di posteggiare davanti il negozio e perchè no dentro il negozio esiste sempre, ma vogliamo renderci conto che in altre realtà esistono posteggi che si trovano anche a notevole distanza del luogo dove bisogna andare, lo sai perchè cambiano sempre i sensi di marcia, perchè la gente protesta, dicono che non ci va più nessuno ect. e si cerca di accontentare tutti. fesserie vi sono strade con posteggi liberi a solo poche centinaia di metri dal centro.
questo è solo per dirti che spesso è la conseitudine che ci porta a non migliorare, molte innovazioni vengono viste come il fumo negli occhi.

prima cambiano noi e poi vediamo di poter cambiare il resto........

ciao

Joe Maiolino ha detto...

Scambio di idee ed opinioni. La parola come unico mezzo democratico.
Caro Tursiope (spero che alla prossima mi dirai anche il tuo nome e cognome come da uomo/donna libera) mi sono sempre preoccupato quando tutti mi danno ragione e non sono qua per chiederla e volerla.

Anch'io non mi trovo daccordo con te sul discorso dell'ottimismo nel senso che non mi conosci (almeno credo) per relegarmi nel girone dei pessimisti e dalla parte del bicchiere mezzo vuoto.

Mi trovo a scrivere e continuare a farlo perchè sono ottimista come te (almeno così mi dici) il mio lamento non è fine a se stesso. Quello che vedo in giro (parlo di Selinunte e Triscina) comparato con quello che potrebbe essere mi lascia l'amaro in bocca come a Straccio per Castelvetrano, anche perchè per alcune migliorie basta veramente poco. Forse non c'è volontà, ne idee valide (vedi la gru al porto e che porto!) ne, oserei dire, tante persone capaci nella stanza dei bottoni.
Allora che si accomodino in spiaggia a prendere il sole e lascino ad altri.

Al contrario mi lascia un pò perplesso la tua frase: "...disgraziatamente la realtà che ci circonda è questa..."
Comunque...

Mi trovi daccordo invece con: "...vedi che con quello che scrivo non voglio dire che dobbiamo aspettare che ci imbocchino, assolutamente, tutto ciò che serve per migliorare lo dobbiamo conquistare noi..."

In un mio intervento a risposta di un post di Straccio mi trovi a dire che se andiamo dietro alla politica ed il politichese possiamo stare freschi almeno fino a quando la politica la fanno quelle persone descritte tanto bene dal solito Straccio (nome e cognome?).
Al contrario se la cosa pubblica è gestita da persone che fanno della politica una missione per il bene comune allora la politica stessa si trasforma in forza collaborante della società.
Facevo riferimento alle prossime elezioni non per aspettare fino a quel giorno stando inattivi (quando mi conoscerai saprai che non è così) ma per cogliere l'occasione e non farsi trovare impreparati. Il voto è il mezzo più forte che la democrazia a messo a disposizione delle persone in una società (quanti riescono a cogliere questo concetto?).
IL VOTO E' PREZZIOSISSIMO!
Non mi trovo in questo forum per fare propaganda per qualcuno, tantomeno per me stesso ma per unire idee e persone e cominciare a riempire il bicchiere rimasto a metà per farlo traboccare di "cose fantastiche".
Ciao a presto

ron slinky ha detto...

ricreiamo una nuova discussione
io straccio ..non ho continuato più a scrivere ..perchè non serve...che solo a aumentare la rabbia dei nemici!!!!!

ron slinky