venerdì 7 settembre 2007

Strada battuta e logorata.

Ogni estate immancabile meta delle mie vacanze è la Riserva Naturale della Foce del fiume Belice, un posto magico ricco di ricordi il cui silenzio incanta, il cui tramonto ammalia. Pomeriggi interi trascorsi distesi sulle rotaie di una vecchia ferrovia dimessa all’ombra degli eucalipti; unica musica il suono delle cicale. Lunghe passeggiate tra le passerelle di legno che costeggiano le dune ricche di vegetazione e di vita.


Osservare il cielo ed ascoltare un’upupa che, al nostro passaggio, spaventata vola via e tra mille pensieri, nel tardo pomeriggio, raggiungere la spiaggia per fare un bagno e magari anche una passeggiata per osservare l’acqua del fiume che incontra quella salata.

Questo è il sogno che ho fatto questa estate quando sono tornata alla foce del fiume Belice. Le passerelle quasi completamente bruciate stavano ammonticchiate sul bordo della ormai strada battuta, raggiungo la spiaggia ma la situazione non migliora, ombrelloni sdraio e canoe in affitto, turisti e bagnanti, palloni e racchettoni, una folla mai vista negli anni precedenti.
Cerco un angolo per poter godere di un po’ di solitudine e vedo una piccola folla che si avvicina all’acqua tentando di trascinare sulla battigia un oggetto non identificato, presa dal panico e dallo sconforto precedente mi avvicino: in acqua galleggiava una Caretta Caretta, la tanto amata tartaruga dei nostri mari ormai in avanzato stato di decomposizione. Assisto al suo funerale, faccio la segnalazione al WWF di Mazara Del Vallo e rifletto sul fatto che questi animali dovrebbero frequentare la spiaggia della Riserva per nidificare e continuare il ciclo della vita.

E’ spaventoso, triste ed angosciante veder cambiare la conformazione, l’habitat di un luogo ormai colonizzato da complessi alberghieri, mostri che spuntano come i funghi (in un ambiente che non è nemmeno tanto umido!!!!).
Già dagli anni ’80 il litorale tra Triscina e Tre fontane è stato distrutto da pseudo case costruite sulla spiaggia senza nessun rispetto ne’ per le leggi ne’ per l’ambiente; dovremmo ricordare sempre che il patrimonio naturale è di tutti e questo non vuol dire che non abbiamo delle responsabilità e che possiamo fare e disfare della Natura a nostro piacimento.

Conclusione, ma spero non finisca qui, credo che ci sia un serio e grave problema di gestione della zona tutta. Una riserva naturale nasce con la precisa esigenza di “proteggere”, quindi assicurare il mantenimento di una risorsa attraverso una gestione pianificata e di “conservare” cioè gestire tale risorsa adottando delle politiche che presuppongano valide conoscenze. Tutto ciò non escludendo la presenza umana; facciamo parte di questo pianeta e abbiamo occupato sia ambienti integri che degradati, un’area protetta dovrebbe essere fruibile in maniera ecocompatibile per creare sviluppo, per sensibilizzare la gente sulle problematiche ambientali.
Mi rivolgo a tutta la classe politica a chi è deputato a scegliere del nostro futuro, a tutti quelli che amano la nostra Terra, l’obiettivo deve essere comune: la salvaguardia del nostro patrimonio ambientale che è anche parte integrante della nostra cultura.



Eleonora Ferrante

18 commenti:

Empedocle ha detto...

La Caretta Caretta nel litorale di Marinella è ormai un mito di cui molti parlano, così come gli Ufo e i Fantasmi; per chi ci crede si intende.
Invero, io ho circa 30 anni, e non ho mai sentito parlare di nidificazioni della Tarataruga nel litorale di Marinella.
Altro punto da non sottovalutare è che i pescatori gettano le loro reti vicino al bagnasciuga o lungo la costa , e quindi lungo tutto il litorale; e a mia memoria nessuno mai mi ha parlato di avere catturato una tartaruga.
(n.d.r. io sono Scarioto e i marinai li conosco tutti, e bene, se ciò fosse avvuto lo avremmo saputo,a questi soggetti piace molto vantarsi soprattutto durante il "TOCCO").
Ragion per cui non parliamo di Caretta Caretta , Ufo o Fantasmi parliamo di cose reali.
Siete così pronti a difendere la Riserva e non la conoscete per niente.
Nessuno di Voi che parli degli uccelli che la mattina presto riempiono la spiaggia;
dei bellissimi fiori bianchi simili a gigli; delle palme nane; degli scarafagi striati ormai quasi estinti; e di tutti gli animaletti( volpi, conigli, furetti, etc)che popolano la riserva.
Interessa solo la Caretta Caretta che ripeto, nel litorale di Marinella, arriva solo per sbaglio.
La Riserva frequentatela anche d'inverno e non solo per avere visibilità......

Joe Maiolino ha detto...

Caro Empedocle filosofo Greco.
Ogniuno di noi è tenuto a dare il proprio contributo nel difendere la propria terra ed ogiuno fa quel che può. Il tuo tono accusatore e critico per noi che vogliamo "visibilità" mi sembra fuori luogo, comunque ogniuno ha il diritto di esprimere il suo pensiero. Ti chiedo gentilmente di postare alcune delle "tue" azioni di qualunque tipologia atte a salvaguardare e difendere la Riserva Orientata del Belice questo Blog è a tua disposizione per farlo.
Il Blog e la Republic non aspira a nessuna visibilità tranne quella di far discutere e cercare di risolvere alcune situazioni per il bene di Marinella di Selinunte.

Vorrei allora (se ti è così a cuore)che tu parlassi, giustamente, dei fiori bianchi e di tutta la flora e la fauna (alla spazzatura ci abbiamo già pensato noi)che si può trovare ed incontrare all'interno della Riserva dando così il tuo contributo ed aggiungendo alla conoscenza delle persone che visitano questo Blog.

Le nidificazioni della Caretta Caretta non le abbiamo inventate noi ma sono una testimonianza di cui puoi trovare conferma se cerchi bene.
Ti invito a proposito a commentare queste due foto:
http://www.flickr.com/photos/thepeoplesrepublicofselinunte

Con affetto, uno Scarioto.

Empedocle ha detto...

Solo alcune puntualizzazioni e chiudo, anche perchè non sono interessato ad alimentare polemiche.
Del mio commento joe hai solo colto la questione della visibilità.
Capisco, sarà un nervo scoperto.
Ho visto la foto della Carretta è solo un cadevere arenato che non significa nulla se ci fosse una relazione; come tu fai intendere; allora anche la carcassa del delfino, di qualche tempo anni fa, dovrebbe dirci qualcosa e non è così.Una rondine non fa primavera.
Sulle battaglie da me affrontate, di cui voi essere edotto, preferisco tralasciare, ti lascio pensare che sono uno dei tanti critici disfattisti, l'elogio dei propri meriti lo lascio ad altri, non ho velleità narcisistiche.
Solo questo.
Cordilità.

Eleonora Ferrante ha detto...

mi dispiace che il mio intervento abbia sollevato polemiche ma credo che devo spendere qualche parola in proposito.probabilmente potrei passare per una naturalista romantica, ma sono una NATURALISTA ovvero tra pochi giorni mi laureo in Scienze Naturali conosco tutto della riserva del fiume Belice anche quei "fioribianchi" e quegli "scarafagi striati"nonchè tutto il sistema delle dune e l'ecologia del luogo quindi credo di parlare con cognizione di causa, visto e considerato che ho vissuto in quei luoghi per tanti anni.sono perfettamente daccordo con joe sul fatto che bisognerebbe lavorare in sintonia e collaborazione insieme e credo che questo blog sia uno strumento efficace per far sentire la nostra voce, la voce di chi vuole lottare per l'ambiente per il nostro territorio.non si dovrebbe sprecare una sola parola per far polemica sciocca ed inutile e lasciare le questioni personali fuori. ribadisco l'importante è seguire e raggiungere l'obiettivo comune.

laudic ha detto...

empedocle, forse tu hai solo il nome che ti accomuna all'isola più bella del mediterraneo. Io purtroppo sono soltanto un padano, uno di quelli che ogni anno vengono a Selinunte per assaporare un po l'essenza vera della vita. A proposito di caretta-caretta aliena, io posso dirti di averla vista, insieme a centinaia di altre persone, alla riserva naturale foce del fiume belice. Forse era un'allucinazione collettiva!!! Hai sicuramente ragione tu che ci vivi e mangi e bevi grazie a quel mare che TU dovresti prima di ogni altro amare e rispettare. Ho anche visto le reti piazzate vicinissime alle rocce dell'ex Tropical, o forse anche questa era un'allucinazione? Tu svii il discorso su altre questioni. Gli uccelli che al mattino riempono la spiaggia sono gli stessi che ti riempirebbero di insulti se conoscessero la nostra lingua... Gli insetti e altri che vivono li forse ti direbbero di ascoltare, di impegnarti, non di accendere falò, e lasciare spazzatura ovunque, perchè quella è casa loro. Gli Ufo forse sono davanti ai tuoi occhi e ti impediscono di vedere ciò che sta accadendo!!!

lex ha detto...

...ma non è illegale piazzare le reti vicino alla costa? Non ci sono delle distanze minime previste per la pesca con le reti? Non è pericoloso per i bagnanti? Certo che non vedi le tartarughe, come fanno ad arrivare a riva se ci mettete le reti da pesca? Empedocle, non sei d'accordo?

Joe Maiolino ha detto...

Caro lex, esistono delle distanze minime dalla spiaggia per la posa delle reti da posta di cui la Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo sara' lieta di informarti.
Io ho trovato invece un decreto molto interessante anche perche' piu' attinente all'articolo in questione.
DECRETO 10 Giugno 2004
Disciplina delle reti da posta fissa.
Gazzetta Ufficiale n. 151 del 30-6-2004
Art. 4.
1. E' vietato collocare reti da posta ad una distanza inferiore a
200 metri dalla congiungente i punti piu' foranei, naturali o
artificiali, delimitanti le foci e gli altri sbocchi in mare dei
fiumi o di altri corsi di acqua o bacini.

Anonimo ha detto...

E 'vero! Mi piace la tua idea. Offerta di consolidare l'argomento.
Condivido pienamente il suo punto di vista. Penso che questo sia una buona idea. Pienamente d'accordo con lei.

Anonimo ha detto...

Edda hour, a construction do turned up to start configuration a area on the unfrequented lot.

The 378839 [url=http://daclac.000space.com/isu.html]698295[/url] [url=http://kamachu.000space.com/nmd.html]205715[/url] 6sf6b2yp [url=http://poa7.000space.com/ysd.html]236570[/url] less than maturity efflux's 5-year-old daughter undeniable took an wires in all the

enterprise growing on next door and pooped much of each tryst observing the workers.

Anonimo ha detto...

John Elway Women's Jersey

It looks like a rash and results from using overheated clipper blades or damaged blades Inhibit the growth of some yeast A priest is expected to be conscientious in fulfilling the above duties in a noble manner

Peyton Manning Authentic Jersey

) Delete unnecessary emails and take control of spam If such an event takes place there will be extreme problems near the waters edge as the planet moves it's axis First, he might be lonely or bored The priest should seek recourse to all available tools and techniques in his planning and decision-making

Brandon Marshall Elite Jersey

Anonimo ha detto...

Green printers uses vegetableor soybased inks and paper that is made from sustainable trees. disconnected outlook problem vpn. First, you have to pay attention to what your customers say – good or bad. configuring vpn access

Anonimo ha detto...

We do this for each observation. You can either pull them from the ground whenever you see them or use organic weed killer on them., wireless vpn secret university. Or you can only change your attitude through many things, and try something new but good to your future. vpn client pocket pc

Anonimo ha detto...

Well, you’d be right but there are a few things you can do to really get the most from your wedding musicians or entertainers. browser based ssl vpn. Success is a general word having different meanings and applications. www webvpn2

Anonimo ha detto...

The website design should be professional and show characteristics that are profitable to the company’s image and brand value. programma simili ad emule. This type of software can create software to sell or use. winxp mail server

Anonimo ha detto...

A bankruptcy filing involved many rules. welche port emule speedport. He said that if this fault ruptured in 1770, releases all its pressure once again, it will result in another magnitude 7. remote extender uk

Anonimo ha detto...

The payment gateways are secured and well authenticated. remote access software reviews

Anonimo ha detto...

Examining the reasons as to why the implants tend to be that costly, it emerges that the main one is that they are made from titanium; a rare and precious metal, whose mining and processing is an expensive venture. As a cloth, the product can be easily applied to your hands and grips. client from hell. The teacher is a mentor to learning. Company letterhead, business cards, postcards, product brochures, posters, door hangers, rack cards, envelopes and flyers (which are among the most important stationery materials for a business) create awareness about the brand and the products & services being offered., network mib. The pregnant woman should be fit both physically and mentally. shrew vpn client:67

Anonimo ha detto...

[url=http://www.magicaudiotools.com/convert-flac-to-mp3]convert flac to mp3 free[/url]